Tecniche di doratura

 

L'oro è usato per decorare la superficie del legno da almeno 4000 anni e fin dall'inizio fu utilizzato in lamine sottilissime, il cosiddetto 'oro in foglia'. Il suo colore varia dal marrone rossastro al quasi bianco, secondo l'origine del metallo e soprattutto a causa del variare della qualità e quantità degli altri metalli con cui entra in lega. Le tecniche più utilizzate per la doratura mediante oro vero sono a olio e ad acqua,o più precisamente a 'guazzo'. Quella ad olio, più economica e duratura, viene utilizzata sia sui mobili sia sui particolari decorativi architettonici: cornici, modanature, fregi, rosoni. La doratura ad acqua, più complessa e delicata, è interessante perchè la superficie trattata puo essere brunita, cioè lucidata mediante lo sfregamento di una pietra d'agata. Essenziale per il processo di doratura ad acqua è la preparazione della base in gesso, stesa su legno asciutto-generalmente abete, faggio, o per lavori più fini, legno di tiglio o di pero, in strati sempre più spessi; infine il gesso viene smerigliato in modo da ottenere una superficie assolutamente liscia. La base in gesso viene poi trattata con un 'mordente' per il quale esistono varie ricette: l'argilla rossa, o 'bolo', mista ad albume o turapori da pergamena e acqua calda. Nella fase successiva l'oro viene preso con un pennello di zibellino sottile e piatto,che viene precedentemente strofinato contro la propria guancia per caricarlo di elettricità statica e poter cosi sollevare più facilmente la foglia e disporla sul 'cuscino'. Con un leggerissimo soffio, la foglia viene schiacciata contro il cuscino e quindi puo essere tagliata nella misura desiderata utilizzando un coltellino sottile, taglientissimo e ben appuntito; ancora con il pennello viene ora sollevato e adagiato sulla superficie di legno precedentemente inumidita con acqua da qui il nome di doratura ad acqua. Per ottenere una duratura molto simile a quelle precedentemente citate ma con una spesa molto inferiore, si utilizza un'altra tipologia di foglia, il cosiddetto 'oro matto' o semiloro. Come per quello vero esistono diverse tipologie di colore compreso l'argento e il rame. Il processo per applicarlo avviene tramite la stesura di un collante, la 'missione': ad acqua,ad alcool e sintetica o grassa.
Contattaci per maggiori informazioni sulla doratura dei mobili o visita la nostra sezione sulla doratura